Inaugurato nel 1969, sempre all’avanguardia nelle tecnologie audio e di proiezione, dal 70mm al Dolby Stereo, oggi è dotato di impianto di proiezione digitale e 3D, con audio Dolby 7.1.
Dispone di 560 comode poltrone, impianto di climatizzazione e ampio parcheggio di fronte all’ingresso.
ContattaciIn programmazione Homepage
In programmazione
Prossimamente
Da venerdi a lunedi nuovamente 10 GIORNI SENZA MAMMA

*******************************************+***+++++++++++++---

BROOKLYN

In programmazione nuovamente da venerdi 22 a lunedi 25: 10 GIORNI SENZA MAMMA

La divertente commedia con Fabio De Luigi, adatta agli spettatori di tutte le età.

  •  
  •  
  • 10 GIORNI SENZA MAMMA - orari:
  •  
  •  
  • - venerdi 22: ore 21:30
  • - sabato 23: ore 21:30
  • - domenica 24: ore 15:00-16:45-18:30-21:30
  • - lunedi 25: ore 21:30

DATA USCITA

GENERECommedia ANNO: 2019 REGIA: Alessandro Genovesi ATTORIPAESEItalia DURATA: 94 Min DISTRIBUZIONE: Medusa Film
  • TRAMA 10 GIORNI SENZA MAMMA:

  • Cosa succede se una mamma sempre presente decide di partire per dieci giorni lasciando i tre figli con un papà fino ad allora praticamente assente? Una sequela di disastrosi ed esilaranti eventi che travolgeranno Carlo (Fabio De Luigi) obbligato a fare il "mammo" a tempo pieno, nel film diretto da Alessandro Genovesi, 10 giorni senza mamma.

    Carlo e Giulia (Valentina Lodovini) hanno tre figli: lui è un papà distratto e assorbito dal lavoro, lei è una mamma che si è dedicata alla famiglia rinunciando alla sua carriera. I figli sono Camilla, un'adolescente ribelle di 13 anni in pieno sviluppo ormonale e sentimentale, Tito 10 anni, furbo e sempre pronto a fare scherzi "innocui", la piccola Bianca di 2 anni che non parla, usa i gesti e si prende ciò che vuole. Giulia, stanca della routine, comunica alla famiglia che sta per partire per dieci giorni di vacanza.
    Trovandosi da solo, Carlo si ritrova all'improvviso in un vero e proprio incubo!
    Tra cene da preparare, inserimento all'asilo, confidenze imbarazzanti della più grande, giochi sfrenati con gli amici del figlio, liti, disastri sfiorati e appuntamenti saltati al lavoro, Carlo sopravvive a questi dieci interminabili giorni anche grazie al prezioso aiuto di una "Mary Poppins" molto particolare (Diana Del Bufalo).
    Sarà servito questo tempo per conoscere meglio i propri figli e riavvicinare la famiglia? Alla fine fare il mammo è poi una cosa così tremenda?
    Una cosa importante però è successa: Bianca ha finalmente detto PAPA'!

  • __________________________________

  • MARTEDI 26 FEBBRAIO - ORE 21:30

  • CAPRI-REVOLUTION

    L'ultimo film di Mario Martone, sesta serata della II Fase della Rassegna DUE CITTA' AL CINEMA - XXXVII Edizione

    Martedi 26 febbraio CAPRI-REVOLUTION

    REGIAMario Martone

    UN'EFFICACISSIMA MARIANNA FONTANA NEL PERCORSO DI CRESCITA DI UNA DONNA IN EQUILIBRIO TRA DIVERSE VISIONI DEL MONDO.

    Siamo nel 1914, l'Italia sta per entrare in guerra. Una comune di giovani nordeuropei ha trovato sull'isola di Capri il luogo ideale per la propria ricerca nella vita e nell'arte. Ma l'isola ha una sua propria e forte identità, che si incarna in una ragazza, una capraia il cui nome è Lucia (Marianna Fontana). Il film narra l'incontro tra Lucia, la comune guidata da Seybu (Reinout Scholten van Aschat) e il giovane medico del paese (Antonio Folletto). E narra di un'isola unica al mondo, la montagna dolomitica precipitata nelle acque del Mediterraneo che all'inizio del Novecento ha attratto come un magnete chiunque sentisse la spinta dell'utopia e coltivasse ideali di libertà, come i russi che, esuli a Capri, si preparavano alla rivoluzione.

  • Un'isola unica al mondo che, all'inizio del Novecento, ha attratto come un magnete chiunque fosse spinto da ideali di libertà e di progresso.

    Recensione di Giancarlo Zappoli - www.mymovies.it 1914.

    Un gruppo di giovani del nord Europa si unisce in una comunità sull'isola di Capri avendovi trovato il luogo ideale in cui sperimentare una ricerca sulla vita e sull'espressione artistica. Sull'isola abita con la sua famiglia Lucia, una capraia la cui attenzione viene attratta da questi 'strani' individui a cui inizia ad avvicinarsi. Al contempo sull'isola è arrivato un giovane medico condotto portatore di idee che mettono la scienza e l'interventismo al primo posto. Mario Martone completa l'ideale trilogia che si è venuta componendo dopo ''Noi credevamo'' e ''Il giovane favoloso'' con un film che si muove tra la luce diurna del sole e i fuochi delle danze della notte trovando al proprio centro l'efficacissima interpretazione di Marianna Fontana. È sua quella che si potrebbe definire l'anima divisa in tre attorno alla quale si colloca tutta la vicenda. Il passato, con tutto ciò che ha di positivo rappresentato dalla spesso silente figura materna, si concentra nella casa in cui al padre malato si sostituiscono i fratelli portatori della difesa di una tradizione che si fa abito sempre più pesante da indossare per la giovane donna. In quegli uomini e donne che scorge per la prima volta nudi su una scogliera vede aprirsi un mondo di opportunità diverse rispetto all'orizzonte chiuso di un mare forse prima di allora mai guardato con occhi nuovi. Martone fa esplicito riferimento alla comune che il pittore Karl Diefenbach costituì a Capri agli inizi del Novecento avendo come omologa quella del Monte Verità a Locarno (dove tutt'oggi viene tenuta viva una forte memoria di quell'esperienza). Il vivere insieme immersi nella Natura, da vegetariani ante-litteram impegnati in una ricerca in cui il corpo stesso si faceva forma d'arte vivente non impedisce al regista di mettere in luce il nascere di forti contraddizioni all' interno della comunità. Su questa descrizione crea una qualche perplessità la scelta di uomini e donne tutti fisicamente piacenti quasi che se ci fosse stato un Toulouse Lautrec ancora vivente e desideroso di farne parte non sarebbe stato accolto. Questo però non inficia il confronto che Martone ci propone, narrando il passato ma con un'attenzione rivolta al presente, tra due modalità di guardare al mondo e alla sua Storia. La disputa dialettica tra il medico e il leader della comune espone, con immediatezza unita a rigore, le due posizioni e, ancora una volta, si tiene a distanza da posizioni manichee. Il dottore è al contempo un difensore del progresso legato alle scoperte scientifiche ma anche vittima di quell'idealismo interventista che sfocerà di lì a poco nel fascismo (che ha già deposto le sue uova in versione nazi anche nella comunità di Diefenbach). È in questa situazione culturalmente presismica (vedi le anfore tra gli alberi) che Lucia si trova a crescere come donna, ad emanciparsi da un maschilismo ancestrale e a comprendere, senza false pacificazioni interiori, quanto in entrambe le nuove proposte di vita c'è di positivo e quanto invece va messo tra parentesi per poter davvero progredire, per uscire da qualsiasi tipo di gabbia ideologica e poter 'sperare' nel futuro.

    __________________________________

DUE CITTA' AL CINEMA XXXVII EDIZIONE

  • II FASE - GENNAIO MARZO 2019

  • OTTO FILM fino al 12 marzo

  • Dal 19 marzo la III fase con altri otto film 

  • Clicca sopra su IN PROGRAMMAZIONE per accedere alla sezione del sito dedicata alla rassegna, con tutte le info sui film.

Poster Capri-Revolution  n. 0Poster Old Man & the Gun  n. 0Poster Troppa grazia  n. 0Poster 7 Uomini a Mollo  n. 0Poster Santiago, Italia  n. 0

___________________________________

  • AVVISI:

SITO IN RISTRUTTURAZIONE: LE INFORMAZIONI SONO RIDOTTE AL MINIMO;0

NOVITA': SONO ATTIVE LE PROMOZIONI 18 APP E BONUS INSEGNANTI, nei limiti previsti dalle normative vigenti

 

Per conoscere i prezzi di ingresso visualizzare il listino completo in fondo a questa pagina.

____________________________________________________________

Seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook al seguente link: https://m.facebook.com/cinemamargheritacuorgne/

____________________________________________________________

ACCEDI A TUTTE LE SEZIONI CLICCANDO SOPRA SU "IN PROGRAMMAZIONE"

____________________________________________________________________

 
PREZZI DI INGRESSO
 
NB. Sono state attivate le promozioni, in soluzione FISICA, scaricando il voucher dai rispettivi siti:
- 18 app
- bonus cultura insegnanti

1.       FILM IN PROIEZIONE NORMALE 2D - AGGIORNAMENTO DEL 20/12/2018:

a.      INTERI   €   7,50

b.      RIDOTTI €  5,00

2.       FILM IN PROIEZIONE TRIDIMENSIONALE 3D:

a.      INTERI €   10,00 *

b.      RIDOTTI €  8,00 *

3.       RASSEGNA “DUE CITTA’ AL CINEMA”

a.       ABBONAMENTO II FASE GENNAIO-MARZO 2019  8 film a € 20,00

b.      INGRESSO SINGOLO - UNICO €  5,00

I biglietti ridotti vengono rilasciati a:

a. JUNIOR Ragazzi fino a 11 anni di età

b. SENIOR Oltre i 65 anni di età

c. Titolari della tessera TOSCA. accedi al sito Tosca cliccando sul link

http://torinoshowcard.it/

d.      Il LUNEDI a tutti gli spettatori (eccetto festivi, prefestivi, festività natalizie)

e.      Nei giorni feriali esclusi festivi e prefestivi a titolari di tessere Agis, AIACE, STUDENTI UNIVERSITARI

(*) Il costo dei biglietti 3d comprende l’uso gratuito degli speciali occhialini 3D DOLBY, con lenti in cristallo di alta qualità

 



Contatti
Via Ivrea, 101
10082 Cuorgnè (TO)
Tel.: +39 0124 657 523 (sala)
Tel.: +39 0124 657 232 (uffici)


e-Mail: info@cinemamargherita.net

Cookie Policy
Mappa